sito ufficiale del turismo del Comune di Formia

Grotta delle Janara

Pubblicato: 27/05/2015 - 10:03

Il rilievo delle rovine di Giànola ha restituito la planimetria di un complesso edificato esteso 600m in lunghezza e 150 in profondità, distribuito su tre terrazze principali digradanti dalla sommità al mare e in due ali speculari rispetto ad un asse ideale passante per l'edificio ottagonale. L'unità del progetto è delineata da una tecnica costruttiva omogenea di epoca tardo-repubblicana nella quale si inseriscono adattamenti del I secolo d.C. 

Il tipo e la distribuzione delle varie parti funzionali, il carattere delle decorazioni e i motivi ambientali qualificano un impianto residenziale inconsueto per estensione in rapporto all'epoca e per originalità del disegno a schema aperto, a terrazze e a portici.

I percorsi in gran parte erano rappresentati da portici con colonne strutturate in opus testaceum, in funzione del paesaggio e di frangivento, che conferivano imponenza all'insieme. Costituivano la caratteristica preminente di questa residenza estesa in lunghezza, insieme a terrazze sudislivelli notevoli, collegate con scale audaci, come quella coperta che la tradizione popolare chiama "Grotta della Janara" simile alle "Domus de Janas" sarde: la parte superstite rettilinea, sul ripido pendìo che separa il piano della scogliera da quello mediano, ha la rampa intagliata nella viva roccia e volte a botte sfalsate formano lucernari con spallette su piattabande.

La presenza cospicua di architetture e idrauliche funzionali e ornamentali contrasta oggi con la natura arida dei luoghi, e richiama l'originaria copiosità delle acque, presenti ora solo in numerose sorgenti sottomarine.

Indirizzo: 

Parco di Gianola e Monte di Scauri, Formia, LT

Categoria: